Salta al contenuto

Sedici

31/03/19

La vita va avanti e non si ferma mai. Non si può mettere in pausa un momento, non si può fermare il tempo per guardare un attimo da tutte le angolazioni possibili. 

Il tempo scorre: tic tac tic tac. 

Ci sono volte in cui vorrei poter bloccare tutto e godermi l’istante. Prendete un bacio per esempio, pensate ad un bacio. Se siete una delle ragazze che ho baciato e state leggendo questa cosa, sicuramente vi ho già ossessionato abbastanza a riguardo.

Un bacio, eccolo che arriva, le labbra si posano l’una sull’altra e qualcosa di intimo si scambia fra due persone che si vogliono bene. É un attimo di unione per le anime che sempre sono sole. Una lingua sfiora la bocca baciata, un labbro si stringe sull’altro, i cuori impazziscono. 

É un po’ umido? Oddio, forse la lingua non era il caso. No aspetta, non ti staccare… accidenti è già finito. 

Dammene un altro, ne ho bisogno. 

É un bacio: è un attimo, e può durare anche qualche minuto ma prima o poi le labbra si staccheranno e la gioia sarà consumata dal tempo che fugge. Non si ferma il tempo, come può pretendere un bacio di durare l’eternità? 

Una fotografia cattura le particelle di luce sulla carta vuota, le pietrifica e stampa un momento. Al più, la fotografia è lo strumento più efficace che abbiamo inventato per conservare i secondi migliori dentro a un cassetto, lasciati a prendere polvere o ancor peggio nella memoria di uno smartphone. 

Io giuro che vorrei potermi godere a pieno le sensazioni più intense, senza pensare durante che presto sarà già tutto finito. Ma non ci riesco e il ricordo non è mai sufficiente a farmi rivivere certe emozioni perdute. Peccato.

Drin! Drin!

Tempo scaduto.